Giovanni Sciuto – il maestro

Classe 1972, bresciano con nascoste  ma fiere origini siciliane, si consacra al tango nel 2004 dopo una lunga carriera, di ben 13 anni, da agonista e maestro di pattinaggio artistico.

Approfondisce lo studio del tango a Brescia e, facendo stage e lezioni con maestre argentine, si perfeziona soprattutto sulla tecnica maschile e femminile.

Nel 2007, sempre a Brescia, inzia la sua esperienza di insegnamento. L’intera stagione 2008 è dedicata alla collaborazione col le scuole del territorio, in particolare con il Conservatorio di Brescia.

È nel 2009 che decide di trasferirsi in Toscana,  precisamente in Val d’Elsa, col sogno ostinato di aprire la sua scuola di tango.

Sogno a cui sa dare gambe.  È dal 2009 che il progetto Oblivion Tango vive, si ripensa e cresce nell’intento di rendersi sempre migliore. Affiancati da un ambizioso progetto di collaborazione con l’Istituto statale d’istruzione superiore San Giovanni Bosco che riesce a portare il tango nelle scuole, nascono e si consolidano i corsi individuali, di coppia, di gruppo; e, a seguire, le milonghe, gli stage e gli eventi.

Nel 2011 cominciano i riconoscimenti nel mondo delle gare e dei campionati. Partecipa e conquista il 1° posto al 5° concorso Premio Maurizio Ennati, Industrial Tango Padova; partecipa con successo e riconoscimenti alla 2ª edizione dei Campionati ufficiali europei di Buenos Aires Ciudad, a Torino, e ai Campionati ufficiali mondiali di Buenos Aires.

Nel 2012 conquista il 7° posto alla 1ª edizione dei Campionati ufficiali italiani a Rieti e partecipa alla 3ª edizione dei Campionati ufficiali europei a Roma.

Insieme ai ricoscimenti personali, la scuola si consolida anche in altre città toscane. Dopo le sedi a Siena e a Colle val d’Elsa, nel 2016 Oblivion apre i battenti anche ad Arezzo con corsi a vari livelli. E nel 2017, due giovanissimi e molto promettenti ballerini preparati direttamente da Giovanni, vincono il secondo Campionato Metropolitano Tango Firenze (regioni Toscana, Umbria, Emilia-Romagna) per la categoria ‘Tango Open’ e si classificano terzi nella categoria ‘Tango Vals’.

Facebook